Archive for settembre 2013

Alta qualità per sushi diverso dal solito ♨♨♨♨

Nome: Zushi Reggio Emilia

Località: Via Emilia all'Angelo 2342124 Reggio EmiliaItalia

Telefono: 0522300935

Sito web: www.zushi.eu/index_zushi.asp?codNegozio=reggio_emilia


Veggy Rolls con zucca, Philadelphia e avocado
Premetto che sono una studentessa di lingua giapponese e ho vissuto 6 mesi a Tokyo. Insomma, benché la gastronomia nipponica sia ampia e variegata, posso dire di aver assaggiato la cucina giapponese autentica, quella che difficilmente si trova in Italia (soprattutto nelle piccole città), dove molti sono i ristoranti giapponesi gestiti da cinesi e che propongono sempre e solo il solito sushi, sashimi e yakiudon&co. (con una qualità di queste ultime portate davvero lontana dalle versioni originali!).
Zushi senz'altro si differenzia per la qualità della cucina e bisogna ammettere che riescono a mantenerla anche nelle rivisitazioni del sushi e sashimi proposti dal menù. Lo stesso yakiudon e yakisoba si presentano, finalmente, ben conditi e saporiti. Certamente è una catena di ristoranti giapponesi che ha saputo adattare la tradizione ai gusti italiani (per cui sapori come il tè verde o fagioli azuki dolci sono difficilmente accettabili).
Il conto si presenta un po' più salato rispetto ad altri ristoranti giapponesi della zona, ma considerando la qualità del cibo e il buon servizio, credo che il rapporto qualità/prezzo sia più che discreto; una media di 30 euro a testa, assaggiando diverse portate.
In conclusione credo che, in mancanza di un vero e proprio ristorante giapponese che proponga un menù autentico, Zushi possa essere la scelta migliore in termini di qualità e originalità made in Italy!



Qualità/prezzo: ♨♨♨
Atmosfera: ♨♨♨
Servizi: ♨♨♨♨
Cibo: ♨♨♨♨



Anago Temaki con anguilla grigliata, avocado, Philadelphia e salsa Zushi 
Ikansai Salad con calamari, funghi shitake, verdure e zenzero
Goa chicken
Zuppa con Udon, gamberi, granchio, verdure e funghi shitake 
Mexican Rolls con tartare di tonno e salsa guacamole
Tuna Tataki, tonno scottato alla piastra con sesamo

Unaghi

Posted in | 1 Comment

Tigelle Rules ♨♨♨♨

Nome: Trattoria L'Orchidea

Località: Via Carlo Marx, 6/D42020 Quattro CastellaItalia

Telefono: 0522 601589

Tigelle
Oggigiorno è sempre più difficile trovare un ristorante che serva buoni piatti della tradizione. Parlo di tortelli verdi, cappelletti, bolliti e anche gnocco fritto e tigelle.
Decido quindi di sperimentare queste ultime, uno dei cavalli di battaglia della trattoria l'Orchidea.
Finalmente delle tigelle degne del loro nome: croccanti, ma non sbriciolose, e soprattutto poca mollica. Perché siamo sinceri, le tigelle sono fatte per essere imbottite e se l'impasto stesso risultasse pesante, sarebbe impossibile gustarle fino in fondo. Ottimi anche gli accompagnamenti, in particolare crudo e coppa.
Abbiamo anche assaggiato un primo, ovvero i "cappellini alla zucca e gorgonzola": piatto interessante, ma la prossima volta proverò certamente i loro tortelli verdi (avvistati nei tavoli a fianco), alla vista molto appetitosi e serviti in abbondanti piatti.
Complimenti per la polenta fritta, sottile e croccante, una vera prelibatezza.
Un piccolo consiglio: servirei le tigelle in un contenitore che possa preservarne il calore e magari proporrei qualche marmellata più particolare con cui imbottirle.
Il locale è moderno, ma non pretenzioso. Servizio attento e cordiale.
Qualità/prezzo davvero ottima: poco più di 17 euro a testa per un primo, 15 tigelle con salumi, formaggi e salsine, 1/4 di Lambrusco e un'acqua frizzante.
D'ora in poi, se mi chiederanno "tigelle in zona?", risponderò "l'Orchidea"!

Qualità/prezzo: ♨♨♨♨♨
Atmosfera: ♨♨♨
Servizi: ♨♨♨♨
Cibo: ♨♨♨♨

Polenta fritta

Tigelle, salse e salumi

Lardo e rosmarino, pancetta e patè di tonno: salse per tigelle

Tigella aperta

Tigella con pancetta e Parmigiano Reggiano

Cappellini con zucca e gorgonzola

Posted in | Leave a comment

La novità dei mari ♨♨♨♨

Nome: Osteria dei Sassi

Località: Via Giulio Verne, 13MateraItalia

Telefono: 0835 1851857 - 345 6853487

Salmone cotto al vapore (antipasto)
Su consiglio di alcuni amici, abbiamo deciso di provare questo ristorante aperto da pochi mesi (primavera 2013). Si dice che in Basilicata non sia facile trovare un locale che sappia cucinare il pesce nel modo giusto, in quanto non è il cibo marittimo che fa parte della tradizione lucana, piuttosto i prodotti pastorali e di terra (eccezione per la città di Taranto). L'osteria dei sassi è riuscita in poco tempo a crearsi una buona fama proprio per la freschezza del pesce (proveniente ogni giorno da Taranto) e per i piatti che propone.
Così, decidiamo di assaggiare un mix di antipasti composto da 10 portate (tra piatti di mare e di terra), due primi e due secondi.
Gli antipasti sono stati tutti all'altezza delle aspettative: ho apprezzato in modo particolare l'insalata di polpo (con verdure fresche e croccanti), i polipetti in umido e anche gli sformatini di verdura, serviti con dell'ottimo capocollo.
Favoloso il primo a base di spaghetti al peperoncino conditi con colatura d'alici e scaglie di mandorle, davvero consigliato. Le trenette al ragù di scampi, seppur un buon piatto, non sono stati all'altezza delle aspettative; infatti non vi era l'ombra di un "ragù" del crostaceo in questione, ma invece il condimento era a base di pomodoro, con 3 bei scampi interi.
La frittura del pescato è stata davvero squisita, fresco il pesce, leggera la pastella. Non essendo riusciti a finire le porzioni, abbiamo chiesto di poter portare a casa il rimanente e anche il giorno dopo è risultata di altrettanta qualità.
Per concludere, abbiamo ricevuto un assaggio delle loro "menne della monaca", dei bignè morbidissimi ripieni di crema pasticciera: super golose!
Il conto, compreso di vino e liquore, è stato poco più di 30 euro a testa: ottimo rapporto qualità-prezzo.
Unica pecca è stato il servizio, non dei migliori. Tuttavia l'osteria dei sassi è un ristorante novizio, ritrovatosi all'improvviso senza un vero cameriere di sala; sono certa che il locale saprà migliorare anche questo aspetto con il passare del tempo e dell'esperienza.


Qualità/prezzo: ♨♨♨♨♨
Atmosfera: ♨♨♨♨
Servizi: ♨♨♨♨
Cibo: ♨♨♨♨♨

Insalata di polipo (antipasto)

Cozze gratinate (antipasto)

Polipetti in umido (antipasto)

Pepata di cozze (antipasto)

Sformatino di zucchine (antipasto)

Sformatino di melanzane (antipasto)

Antipasto di terra con capocollo e salame

Fritto di pescato

Spaghetti al peperoncino e colatura d'alici

Trenette al ragù di scampi

"Tette della monaca"

Posted in | Leave a comment

Tradizione lucana in tavola ♨♨♨♨♨

Nome: Trattoria La Locandiera

Località: Corso Umberto I, 19475012 BernaldaItalia

Telefono: 0835 543241

Sito web: www.trattorialalocandiera.it



L'atmosfera è calda, accogliente, sa di casa. Il servizio è come dovrebbe essere in qualsiasi buon ristorante: ci si sente coccolati, guidati e istruiti sui piatti che si scelgono e sulla grande selezione di vini che La Locandiera possiede (più di 2500 bottiglie). Per questo bisogna ringraziare Francesco, sommelier del locale.
Abbiamo optato per un assaggio di antipasti e nell'attesa del primo piatto ci hanno portato delle Pettole, stile lecca-lecca: davvero un'idea carina!
Gli antipasti racchiudevano l'essenza della gastronomia locale, quella povera ma ricca di sapori e genuinità. Quenelle di ricotta fresca vaccina e marmellata casalinga di prugne, "viaggio nel tempo" in vasetti, frittata soffice di patate e cipolle, zuppetta di legumi e ancora altro.
Siamo quindi passati ai primi e ai secondi: maccheroncini con salsa di ceci e mollica fritta, parmigiana, involtini di vitello e pastorale (piatto della tradizione a base della carne della pecora più anziana del gregge, le cui carni vengono fatte cuocere per tutto il giorno).
Qualche assaggio dei loro dessert: un leggero e soffice tiramisú, una crostata di ricotta e confettura di albicocche, e qualche bicchierino di Rosolio (liquore derivante dai petali di rosa) allo cherry o al nespolino.
Per concludere un tagliere di uva e frutta secca.
Il tutto accompagnato da birre artigianali (bionda, rossa, scura o ambrata) e vini rossi locali, da cantine conosciute o da poco nate.
Non esagero nel dire che è stata forse la migliore esperienza gastronomica mai fatta fino ad ora, alta qualità di tutti gli aspetti fondamentali che un ristorante dovrebbe possedere!


Qualità/prezzo: ♨♨♨♨♨
Atmosfera: ♨♨♨♨♨
Servizi: ♨♨♨♨♨
Cibo: ♨♨♨♨♨

Pettole
Quenelle di ricotta vaccina con marmellata di prugne

Frittata di patate, cipolle bianche e polvere d'ortica

Viaggio nel tempo: melanzane, peperoni, pomodorini e uova

Viaggio nel tempo: melanzane, peperoni, pomodorini e uova 
Crapiata: zuppa di legumi 
Straccetti di melanzane, uva sultanina e aceto di vin cotto

Maccheroncini con crema di ceci

Involtini di vitello

Pastorale

Crostata di ricotta e marmellata di albicocche

Tiramisù

Frutta secca e frutta fresca

Posted in | Leave a comment

La semplicità spesso regala deliziosi momenti ♨♨♨♨

Nome: La Mangiatoia

Località: Via Giotto, 23 | Vicino Al BelvedereRotondellaItalia

Telefono: 0835 504440

Sito web: www.lamangiatoia.net


Falagon' e Pastizz'
Incuriosita dalla recensione delle guida "Osterie d'Italia 2013" di Slow Food, ho deciso di provare questa trattoria che si trova nel cuore di Rotondella, uno dei tanti paesini arroccati sulle colline della Lucania, una regione poco conosciuta ma con paesaggi unici e sorprendenti!
Il servizio si è rivelato amichevole, gentile e attento alle esigenze del cliente. Il locale presenta una sala interna, al secondo piano, e qualche tavolo nelle vie caratteristiche di fronte all'entrata (perfetto durante la stagione estiva anche di sera).
Abbiamo iniziato la cena con un assaggio di Falagon' di verdure e Pastizz' di carne, due varietà di calzoncini fatti in casa e cotti al forno; abbiamo proseguito con i Frizzulli (pasta di farina e acqua, tipica della zona) alla mollica e agnello (tenerissimo!) e salsiccia cotti alla brace. Un vino rosso di una cantina locale e 3 cremosi sorbetti (per aiutare la digestione!).
Abbiamo speso poco più di 20 euro a testa, mangiando in abbondanza piatti semplici ma saporiti e genuini.
Assolutamente consigliato, un'ottima scusa per visitare qualche tipico e caratteristico paese dell'entroterra lucano!

Qualità/prezzo: ♨♨♨♨
Atmosfera: ♨♨♨♨♨
Servizi: ♨♨♨♨
Cibo: ♨♨♨♨


Frizzulli alla mollica

Agnello alla brace

Posted in | Leave a comment

Tradizione e qualità piemontese ♨♨♨♨

Nome: Osteria La Torre

Località: Via dell'Ospedale, 2212062 CherascoItalia

Telefono: 0172 4144923



Pranzo in due: abbiamo cercato di assaggiare diverse cose perché il menù è vasto ed invitante! 
Dopo un assaggio offerto dal ristorante a base di uno spumino di robiola fresca, abbiamo fatto una assaggio del tris di antipasti: insalata russa (leggerissima e incredibilmente fresca), un sformatino di carne con una salsa contadina divina e un fiore di zucca fritto ripieno di mozzarella, acciuga e capperi. Abbiamo proseguito con i Plin al burro e salvia (raviolini piemontesi ripieni di carne e verdurine) e gnocchi di patate allungati con formaggio Castelmagno. 
Quindi abbiamo preso una cocotte da 6 di lumache alla parigina e un percorso di formaggi (di cui c'è un carrello di tutto rispetto) con marmellata "homemade" di prugne piccole. 
Abbiamo concluso con un assaggio di pesche ripiene di cioccolato e amaretti cotte al forno. 
Due caffè, due acque e mezzo litro di vino Nebbiolo della casa (molto buono). Prezzo di 30 euro a testa!!! Siamo rimaste piacevolmente colpite dalla qualità dei piatti e dalla loro abbondanza e abbiamo speso veramente poco per un pranzo così.
Il servizio è stato piacevole, cortese e amichevole. 
Unica pecca il menù che viene spiegato a voce e quindi non si ha idea dei prezzi, ma visto il conto finale, non ce n'è alcun bisogno! 
Spero di tornarci presto. Complimenti, continuate così!

Qualità/prezzo: ♨♨♨♨♨
Atmosfera: ♨♨♨♨♨
Servizi: ♨♨♨♨
Cibo: ♨♨♨♨♨

Assaggio di antipasti 
Fior di zucca ripieno

Plin al burro e salvia

Gnocchi di patate al Castelmagno

Percorso di formaggi 
Cocotte di lumache alla parigina
Pesca al forno ripiena

Posted in | Leave a comment